Senza categoria

Un weekend intenso – parte uno

IMG_1714 Abbiamo passato un intenso weekend insieme ad Andrea, per vivere il meglio della Vancouver olimpica e a contatto con la natura.

Sabato 12 febbraio

IMG_1698 Durante la mattina Tommaso e Andrea vanno a fare un giro per downtown, mentre io sono costretta a rimanere a casa per non saltare il turno lavatrice ed evitare di rimanere senza panni puliti. Ma al ritorno inizia la corsa!

Tommaso riesce a trovare su craiglist dei biglietti ad una cifra modica (e per modica intendo non sopra i 200 dollari) per assistere alle gare di slittino del pomeriggio. Il tizio vuole incontrarci entro mezzora, alla stazione dello skytrain di chinatown e qui inizia la corsa contro il tempo! Arriviamo alla stazione ed incontriamo il tizio dei biglietti, ci dice che le gare iniziano alle 5pm e che se volevamo andare dovevamo sbrigarci perchè l’ultimo pullman per Whistler c’era alle 3pm e noi alle 2.15pm eravamo ancora  lì!!! Viaaaaa di corsa a prendere lo skytrain per andare al pacific central, ma nel frattempo scopriamo quanto ricarico ha avuto il tizio con questa vendita.. bastardo!13.02 Whistler

Arriviamo alla stazione e la “gentile” signora dei biglietti ci avverte che il viaggio durerà un paio d’ore quindi arriveremo tardi alla gara e che secondo lei probabilmente non ci faranno entrare a gara già iniziata.. cooosaaa??? vabbè ci proviamo lo stesso.. ormai! pranzo takeaway e via in fila per il pullman.

Durante il viaggio scopriamo che i nostri compagni di viaggio sono italiani e anche loro stavano andando a vedere le gare di slittino per tifare Shiva, l’unico atleta 13.02 Whistler (4) indiano presente alle olimpiadi invernali e che si prepara alle gare senza un equipe perchè il comitato olimpionico indiano non gliene fornisce uno. Tipo tosto!

Arriviamo a Whistler e lì abbiamo un doppia reazione. Da una parte rimaniamo estasiati dalla bellezza del posto che sembra tanto una località sciistica europea, dall’altra rimaniamo delusi perchè nessuno dei volontari che erano lì ha saputo darci le giuste indicazioni su come raggiungere il posto. Ma 13.02 Whistler (22)alla fine gira che ti rigira riusciamo a raggiungere il luogo della gara prendendo la funivia e camminando nella neve.

Le gare sono affascinanti, l’aria che si respira è unica e noi siamo gli unici italiani in mezzo a tanti canadesi, tedeschi, svizzeri.. hahahaha ma non ci perdiamo animo e quando è il turno degli atleti italiani cerchiamo di farci sentire con tutta la nostra voce!

IMG_1717

IMG_1754

Nel frattempo inizia a nevicare (la mia prima nevicata 🙂 ), sempre più forte e di conseguenza fa sempre più freddo. ovviamente il nostro abbigliamento non era molto adatto per la neve, infatti i miei piedi si sono bagnati (che è dire poco) e subito congelati.   ad un certo punto mi facevano davvero male e sono dovuta scappare in un rifugio caldo per scaldarli!

IMG_1718

IMG_1733

13.02 Whistler (61)

Fa sempre più freddo e non resistiamo, torniamo in paese e cerchiamo un posto dove cenare. Andiamo in un pub molto carino e strapieno di gente. Mangiamo, beviamo e chiacchieriamo. Il tempo di riprenderci dall’ammazzata del conto, ci facciamo un giro per la semivuota Whistler. E’ davvero bella!

 IMG_1772

IMG_1795

IMG_1797

 IMG_1811

Ma è tempo di andare o rischiamo di perdere l’ultimo pullman che ci porti a casa.

Durante il viaggio di ritorno dormiamo, soprattutto io con i miei piedi ghiacciati.

Però è stata una bella giornata!

 

IMG_1726

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...